MIND THE WALL

“MIND THE WALL”

Ogni partecipante è chiamato ad assumere il punto di vista di un rifugiato siriano e a percorrere i corridoi di un labirinto che appare senza uscita, fatto di barriere fisiche e burocratiche, di vicoli ciechi e ostacoli, alla perenne ricerca di un’Europa sempre a portata di mano, dietro l’angolo, solo al di là di una recinzione, ma troppo spesso irraggiungibile. Far proprio il punto di vista di un rifugiato diventa così il pretesto per affrontare in modo nuovo e diverso una tematica complessa restituita attraverso le installazioni e i focus informativi posti lungo il percorso, ma è anche il tentativo di raccontare e valorizzare il lavoro che viene fatto da una cittadinanza europea che si impegna e collabora giornalmente per dare risposte e soluzioni concrete ad una crisi umanitaria che riguarda tutti noi.

I’M DESIGN & I’M MIND di Associazione Culturale Khorakhanè  at

Sherwood Festival 2016